Matrimoni nel mondo

  • Il matrimonio sancisce la costituzione di una nuova famiglia, che rappresenta un vero e proprio mattone costruttivo della società. I due coniugi formano un nucleo che nel corso del tempo può ampliarsi con la nascita di figli. Per questo il matrimonio non soddisfa solo gli interessi di due individui, ma anche quelli dei loro figli.
    Il rito del matrimonio cristiano è quasi identico in tutti i paesi del mondo e sostituisce o affianca le tradizioni locali. In particolare, in molti paesi non-occidentali si celebrano tre riti: la consegna della dote, il matrimonio civile (spesso importato dagli stessi colonizzatori che hanno cristianizzato la zona) ed il matrimonio religioso. Quest'ultimo è spesso considerato il più importante.
    Sulla Bibbia: Mariti amate le vostre mogli come Gesù Cristo ama la sua Chiesa, mogli amate i vostri mariti come la Chiesa ama il suo salvatore.

Rito ebraico

Il matrimonio viene permesso solo se gli sposi sono entrambi ebrei: se uno dei due non lo è, il genitore ebraico disereda il figlio o la figlia.
Il rito del matrimonio viene celebrato in ebraico o in aramaico antico.
Tutto è incentrato sul rito dell'anello e l'happah (un baldacchino ricoperto da fiori, simbolo dell'unità della coppia). Prima di tutto lo sposo promette di osservare gli obblighi religiosi; il rabbino gli dona un fazzoletto e lui può allora sollevare il velo dal viso della sposa.
La coppia viene fatta avvicinare all'happah dove la sposa compie diversi giri intorno allo sposo, dopo di che bevono in un calice benedetto del vino. Lo sposo infila poi l'anello all'anulare destro della sposa mentre il rabbino legge il contratto matrimoniale.

Islam

Il matrimonio viene permesso solo se gli sposi sono entrambi musulmani: se uno dei due non lo è, il genitore (estremista) non dà il consenso anche a costo della vita.
Nell'Islam il matrimonio è un vero contratto matrimoniale, non ha alcun valore di sacramento e quindi non è inserito in una particolare cerimonia. Nella prima fase le famiglie degli sposi e gli sposi si incontrano per la prima volta, viene fatta la promessa di matrimonio e si stabilisce l'ammontare della dote per la futura sposa nel caso che un giorno divorzino, mentre alla famiglia viene data al momento. La donna (che stabilisce l'ammontare della dote) non può rifiutare lo sposo , ma se l'uomo non è di aspetto gradevole può alzare il prezzo in modo tale che lo sposo non possa permettersela, costringendolo a rinunciare al matrimonio.
Se gli sposi si piacciamo, dopo avere stabilito la dote i due sposi si ritirano in due diverse stanze, mentre l'ufficiante celebra il rito separatamente e invita alla recita dei sermoni.
Separatamente la sposa dichiara fedeltà e obbedienza.

Rito giapponese

Molti giapponesi celebrano il rito scintoista in un tempio in presenza di un sacerdote del culto, altri invece lo celebrano a casa dello sposo.
La sposa lascia la casa con un abito bianco, che simboleggia il lutto (muore per i suoi genitori per rinascere con insieme al marito), viene accompagnata da un nankodo (una sorta di amico della famiglia di lei) verso la casa dello sposo dove verrà celebrato il matrimonio sotto forma di banchetto. Il rito si chiama san-san-ku-do: gli sposi bevono in tre diverse coppe di misure diverse per tre volte, dopo di che il nakodo accompagna gli sposi nella camera da letto, dove berranno ancora per tre volte da tre coppe di diverse misure.

Rito induista

Per la maggior parte della società induista, per le donne il matrimonio è una sorta di iniziazione. Esistono otto tipi di cerimonia, la più seguita è la Brahamana.
Anche in questo caso, gli sposi che ancora non si conoscono vengono introdotti separatamente in un padiglione, dopo di che il padre della sposa consegna sua figlia al giovane (è la donna che porta la dote alla famiglia dello sposo, perchè venendogli a mancare il figlio maschio, fonte di reddito, i suoi genitori si assicurano la sopravvivenza).
Il giovane sposo dovrà promettere a suo padre e alla futura moglie di comportarsi degnamente verso di lei e di portare rispetto ai tre obbiettivi della vita: benessere, devozione e piacere. La cerimonia avviene intorno al fuoco dove si depongono le offerte, lo sposo guida la sposa intorno al fuoco annodando le sue vesti con quelle di lei. Dovranno quindi salire in cima ad una macina per poi compiere sette passi su sette mucchietti di riso. Al termine della cerimonia gli sposi vengono innaffiati con acqua benedetta.

Oriente

In questo vasto territorio convivono antichi cerimoniali cinesi, indù, malesi e tracce della civiltà autoctona, ma il matrimonio è un evento strettamente privato, e il suo complesso patrimonio tradizionale è di difficile accesso per gli occidentali. Il matrimonio cinese ha carattere intimo e la data più propizia viene fissata dagli astrologi. Un tempo la giovane veniva riscattata dal pretendente attraverso una somma che oggi viene simbolicamente utilizzata per l'abito nuziale. Ufficiato il rito, ha luogo la cerimonia del tè, in casa dei genitori dello sposo prima, in quella della sposa poi. La festa viene quindi estesa agli amici ai quali viene offerto un banchetto di nozze. Il matrimonio malese osserva il cerimoniale islamico: il rito ha luogo la sera, lo sposo pronuncia la promessa di fronte ai testimoni e al giudice
preposto a officiare e vi partecipano solo la famiglia e gli amici più stretti. Il giorno dopo ha luogo la festa. All'ora di pranzo la famiglia di lei invia a casa di lui un vassoio che contiene cibo e la veste nuziale; lo sposo va a prendere la sposa accompagnato da un gruppo di musici che invocano la benedizione della coppia; lo sposo deve superare una serie di ostacoli, poi ottiene il permesso di vederla a viso scoperto, infine prende posto con lei su due troni rialzati allestiti per la cerimonia. Gli ospiti sfilano lanciando foglie e petali di fiori, acqua profumata e riso. Gli sposi si nutrono a vicenda con riso per simboleggiare la nuova unione e infine si festeggia con gli amici. Il matrimonio indiano ha luogo generalmente di primo mattino: la sposa entra tra gli ospiti seduti a terra, dopo le offerte rituali agli dei: nove tipi di cereali per ottenere prosperità, banane per la continuità della stirpe, un vaso sacro per la devozione religiosa, riso per la fertilità, e fiori per la bellezza. Lo sposo lega al collo della sposa il Thali, un monile d'oro con disegni religiosi benedetto il giorno prima con una lunga recita di preghiere. Dopo i canti di purificazione e le preghiere a Ganesh , lo sposo riceve il Kapu, un laccetto da portare al polso per tenere lontani gli spiriti maligni. E infila un anello al piede della sposa. A questo punto la coppia a suon di musica deve compiere almeno sette passi intorno al fuoco sacro, poi alla fronte della sposa viene legato un ciondolo d'oro. Il banchetto che segue, se si svolge all'interno del tempio, è di solito vegetariano.

 

Africa

- La sposa indossa un velo di capelli intrecciati, che indica riservatezza.
- I presenti indossano i tradizionali abiti regionali. Il vino viene versato per terra per essere offerto alle divinità.

Germania

- Nella festa della notte precedente, la coppia è oggetto di scherzi e vengono rotti dei piatti.
- Vengono serviti birra, vino e marzapane.

Arabia

- La sposa indossa un elaborato Cafte e le sue mani e i suoi piedi sono decorati con l'hennè
- Durante il ricevimento, gli uomini e le donne sono separati.

Caraibi & Bermuda

- La torta è fatta di frutta ed è impregnata di rum; può essere di diversa forma.
- Viene suonata musica Calipso.
- Nelle Bermuda le persone sono solite piantare un albero per avere prosperità.

Cina

- Le decorazioni e i festoni sono rossi perché questo colore (come anche il dorato) è simbolo di felicità e ricchezza.
- Ci sono sempre fuochi d'artificio che agiscono come protezione contro i cattivi.

Scozia

- Mentre il corteo si avvia, viene suonata la cornamusa.
- Lo sposo indossa il tradizionale kilt.

Francia

- La dote della sposa viene messa nel "guardaroba nuziale", intagliato a mano con simboli di salute e prosperità.
- La coppia beve dalla tradizionale coppa nuziale. Tutte le decorazioni sono bianche.

Grecia

- Mandorle ricoperte di caramello (simbolo di fertilità) involte nel tulle sono distribuite dai camerieri.
- Durante il ricevimento si balla il Kaslamantiano, una danza con il fazzoletto.

Olanda

- La coppia pianta semi di lillà nel proprio giardino dopo le nozze.
- Ogni anno, quando le piante fioriscono, l'amore si rinnova.